Costo Traduzioni a Cartella

Come stabilire il costo di una traduzione? 

La prima preoccupazione di moltissimi committenti riguarda proprio il costo di una traduzione professionale. La necessità di risparmiare spinge spesso i clienti ad affidarsi a traduttori non professionisti che tendono ad improvvisare o a fare traduzioni approssimative. Lavori di traduzione svolti in maniera non accurata, implicano molti rischi perchè, il più delle volte, danno come risultato informazioni alterate o ambigue e sono indicazioni di scarsa serietà dei clienti e delle aziende che ne fanno uso. La traduzione professionale è frutto di un lavoro serio, che presuppone studi linguistici, doti comunicative e molta esperienza da parte del traduttore.

Il costo di una traduzione dipende dalla qualità del servizio offerto, dalla quantità (ovvero dal numero di parole o dal numero di cartelle) dei contenuti da svolgere e dai settori che riguarda l’ argomento trattato dai testi. Più nel dettaglio, i principali fattori che influiscono sul calcolo del costo di una traduzione sono:

  • la lunghezza e la tipologia del documento
  • l’ urgenza nei tempi di consegna
  • la combinazione linguistica
  • il valore legale

Tariffe e unità di misura della traduzione

Considerando che la precisione e la correttezza sono elementi indispensabili nelle traduzioni, il costo del servizio di solito si ottiene non considerando il tempo che il traduttore impiega a tradurre. Ad ogni modo, qualità e tempo sono due argomenti legati tra loro. E nel caso di traduzioni “urgenti”, ovvero che richiedono una consegna rapida, la cifra ovviamente sale.

Assodato questo, diciamo che la quantità del lavoro di traduzione che determina le tariffe si misura, nella maggior parte dei casi, in parole o cartelle.

  • La cartella è l’unità di misura preferita in Italia e considera 1500, 1800 oppure 2000 battute (spazi inclusi). Per fare un esempio e spiegare meglio il concetto, una cartella da 1800 battute corrisponde a circa 250/280 parole e se si stabilisce il prezzo a 25 euro per cartella editoriale, il prezzo da pagare sarà in media di 10 cent a parola. In linea di massima, per le lingue europee più comuni (italiano, inglese, francese, spagnolo) i prezzi variano dai €15 ai €28 a cartella, mentre per le lingue europee meno diffuse (polacco, portoghese) i prezzi variano dai €20 ai €35 a cartella. La traduzione da e verso lingue più rare nel mondo delle traduzioni o lingue che usano alfabeti o sistemi di scrittura diversi (russo, giapponese, arabo) può raggiungere costi anche molto elevati. Naturalmente, poichè esistono anche cartelle da 1500 o 2000 battute, è sempre bene che il committente verifichi cosa il traduttore o l’agenzia consideri per cartella. Tuttavia, per farsi un’idea approssimativa di quanto verrà a costare la traduzione è possibile utilizzare uno strumento di conteggio dei caratteri spazi inclusi.
  • Un metodo secondario, ma ancora abbastanza popolare per calcolare il prezzo di una traduzione, è quello basato sul calcolo delle parole contenute nella pagina da tradurre. Si utilizza principalmente per ricavare la tariffa delle traduzioni per idiomi che hanno sistemi di scrittura diversi dall’alfabeto latino, come il cinese o l’arabo. Il calcolo delle parole e non degli spazi inclusi, risulta più intuitivo per ricavare il valore del testo da tradurre, utilizzando gli ideogrammi come unità di misura. I prezzi delle parole, però, variano molto anche in base ai tanti altri fattori da prendere in considerazione e, in alcuni casi, possono raggiungere anche i 20 centesimi a parola.

Per farsi un’idea dei prezzi delle traduzioni, è sempre possibile consultare il famoso tariffario di Turner, che offre un’ampia panoramica delle tariffe medie a parola, a riga e a cartella applicate a varie tipologie di testo. Il Tariffometro può essere utile a farsi un’idea dei costi da aspettarsi anche se poi sono da considerare molti altri fattori che il traduttore o l’ agenzia valuta per determinare il prezzo finale.

Come già accennato, nel caso delle traduzioni dalla consegna urgente, la tariffa va aumentata del 50%, ma può raggiungere anche il triplo del prezzo standard, nel caso di progetti importanti. I prezzi si dilatano ulteriormente se si tratta di un lavoro altamente tecnico, che richiede la revisione dei contenuti da parte di un esperto in materia. Lo stesso avviene se la traduzione necessita di un’asseverazione e di una successiva legalizzazione: in questi casi sono da includere anche i costi delle marche da bollo e del traduttore giurato, oltre che prevedere tempistiche più lunghe, circa 3-5 giorni lavorativi per l’asseverazione e altri 2-3 giorni lavorativi per la legalizzazione. Un altro fattore che determina il costo della traduzione riguarda la combinazione linguistica in oggetto: ovvero in quale lingua sono scritte le pagine da tradurre e in quale lingua richiesta vanno tradotte. Anche la traduzione dall’ italiano verso un’altra lingua o da quella lingua straniera verso una seconda lingua straniera, in genere, ha un costo maggiore.

Il rapporto tra l’agenzia e il committente

Nel settore della traduzione le agenzie non mettono in contatto il cliente finale con il traduttore e fra questi non si costituisce alcun contratto. Sono le stesse agenzie ad operare sul mercato proponendo servizi di traduzione in nome e per conto proprio, stipulando un accordo che riguarda unicamente l’agenzia e il cliente finale.

Tuttavia, nel mondo delle traduzioni quasi tutti i clienti cercano di giocare al ribasso ma bisogna considerare che, se le agenzie praticano prezzi particolarmente modesti, sono molto alte le probabilità che le stesse agenzie paghino stipendi molto bassi a tutti i loro collaboratori freelance, incaricati delle traduzioni e dell’ assistenza al lavoro. In risposta a questo, può spesso capitare che i collaboratori, non essendo motivati, diano poca importanza al lavoro delle agenzie e producano traduzioni di pessima qualità.  

Il rapporto tra l’agenzia e i traduttori

Una volta ricevuto l’incarico dal committente, l’agenzia provvede ad incaricare i traduttori freelance, revisori o consulenti liberi professionisti, oppure il personale dipendente dell’agenzia stessa. Fra l’agenzia e i suoi collaboratori si costituiscono contratti di vario tipo e indipendenti da quello esistente fra l’agenzia e il cliente finale. I patti fra l’agenzia e il cliente finale, da una parte, e quelli fra agenzia e traduttore dall’altra, non possono influenzarsi a vicenda. Il traduttore professionista, ha un costo legato al suo grado di riconoscimento e dalla sua reputazione. Ovviamete, è molto influente sul prezzo del servizio anche il settore specialistico d’attività del traduttore stesso e la tipologia di documento da lui trattato (traduzione medica, finanziaria, giuridica, ecc.…).

Leggi anche: Tariffe Traduzioni: Listino Prezzi e Costo Traduzione

Il costo di un traduttore a cartella

Abbiamo prima accennato che esistono due diverse unità di misura della traduzione: per parola e per cartella. La cartella, più comunemente usata, rappresenta il numero di caratteri, spazi inclusi, che possono essere scritti all’interno di una pagina battendo a macchina.
Esistono due tipi di cartelle:
– la cartella commerciale
– la cartella editoriale

La prima è composta da 1500 battute, mentre la seconda, quella editoriale, da 1800 battute. Ciò significa che i traduttori editoriali, a parità di prezzo a cartella, sono pagati di meno. Il principale vantaggio di utilizzare le cartella per stimare il costo di una traduzione è la possibilità di uniformare le tariffe tra le varie lingue e fissare, dunque, un prezzo a cartella standard, in quanto il prezzo non dipende dalla lunghezza della parola, ma dal numero di caratteri. Quindi anche lingue con parole più lunghe o agglutinanti (come ad esempio il tedesco) non richiedono variazioni di prezzo. Il metodo a cartella, tuttavia, comporta una certa complessità di calcolo: per trovare il numero di cartelle è necessario dividere il numero di caratteri per 1500 (o 1800 in caso di cartelle editoriali), il che non è molto comodo.

Questo comporta, di conseguenza, una mancanza di trasparenza: chiedere ai clienti di verificare il numero esatto di caratteri da tradurre è meno plausibile che fare notare loro che ci sono Tot parole da tradurre! Qualcuno potrebbe facilmente entrare in conclusione. Va inoltre considerato che, con le cartelle vi è una maggiore difficoltà nell’applicare gli sconti: i CAT Tool fanno più fatica a calcolare le cartelle ripetute, perché lavorano prevalentemente con la parola come unità di misura. Risulta dunque più complesso applicare una scoutistica, rispetto all’applicazione del calcolo per parole.

Come valutare la qualità di una traduzione?

Il processo traduttivo richiede un lavoro complesso e coinvolge diverse parti: l’emittente del documento da tradurre, il traduttore, il committente e i destinatari della traduzione. Ognuno di questi soggetti ha un punto di vista individuale sulla qualità traduttiva che può essere in contrasto con quello degli altri. Il committente attribuisce sicuramente molta importanza alla velocità con cui la traduzione viene consegnata, l’utente di destinazione finale è, invece, più interessato alla funzionalità della stessa.

Nonostante ciò, esistono dei criteri universali che ci aiutano a valutare la qualità traduttiva di un contenuto: l’accuratezza, l’adeguatezza, la fruibilità e l’accettabilità.

L’accuratezza si riferisce al rapporto tra il documento di partenza e quello di arrivo, relativamente al contenuto informativo, che deve essere trasmesso in maniera efficace e completo. Per realizzare una traduzione accurata è quindi essenziale identificare il contenuto informativo del testo di partenza, dando rilevanza alle principali informazioni per i destinatari. Il tutto tenendo conto dell’intenzione comunicativa dell’emittente e delle eventuali differenze tra le competenze culturali dei destinatari del testo di partenza e quelle dei destinatari del testo di arrivo.

L’adeguatezza riguarda, invece, il rapporto tra testo originale e testo di arrivo e si misura in termini di idoneità della traduzione all’obiettivo concordato. Mentre per il traduttore l’adeguatezza è legata all’efficienza con cui viene svolto il processo traduttivo, per il destinatario una traduzione può definirsi adeguata se è efficace dal punto di vista comunicativo, e per il committente l’adeguatezza è legata invece alla correttezza linguistico-contenutistica della traduzione, oltre che alla sua presentazione grafica.

La fruibilità e l’accettabilità, infine, si riferiscono perlopiù alle norme del contesto socio-culturale del publico cui è destinata la traduzione e includono qualità quali: la comprensibilità, la chiarezza e la scorrevolezza del testo tradotto. Sono proprio questi elementi a rendere una traduzione idiomatica, ovvero con un livello di leggibilità e naturalezza pari a quello del testo originale, tanto da non sembrare affatto il frutto di una traduzione.

Le traduzioni professionali di Espresso Translations

La nostra agenzia di traduzioni, Espresso Translations, offre numerosi servizi di traduzioni da parte di traduttori madrelingua, tutti con una Laurea in Lingue e un’esperienza ultraquinquennale nel campo delle traduzioni. Per la traduzione professionale di qualsiasi tipologia di documentazione e per qualunque combinazione linguistica necessaria, noi di Espresso Translations siamo sempre a disposizione. Ogni nostro traduttore è madrelingua e traduce esclusivamente verso la propria lingua madre, assicurando così un risultato fluido e naturale per il pubblico di destinazione. Infatti, la qualità della traduzione finale è sempre assicurata da traduttori madrelingua che vivono nel Paese in cui i documenti tradotti dovranno essere pubblicati, in modo che la traduzione risulti accurata e coerente per quella cultura specifica.

Espresso Translations offre servizi di traduzione multilingue da molti anni e, attraverso una rete di traduttori madrelingua professionisti provenienti da tutto il mondo, è in grado di dare risposta a tutte le esigenze di traduzione in termini di lingue, formati, specializzazioni e tempi di consegna. Ricordiamo, inoltre, che la nostra agenzia garantisce traduzioni professionali per qualsiasi tipo di settore (tecnico, legale, medico, finanziario, commerciale, editoriale e così via..) e in numerose combinazioni linguistiche. Espresso Translations garantisce anche la revisione dei testi tradotti dai nostri traduttori, al fine di verificare l’esattezza della terminologia utilizzata.

Le nostre tariffe variano in funzione dell’ entità del documento da tradurre, dell’eventuale urgenza della consegna, della combinazione linguistica richiesta, del formato del documento e del tipo di lessico e parole presenti. Per convenzione, in Italia, si considera il conteggio delle cartelle o parole della pagina di partenza, a prescindere da quante cartelle o parole vi saranno nel testo nella lingua di arrivo.

Tuttavia, il prezzo delle nostre traduzioni possono anche variare a seconda dell’argomento richiesto. Più il lessico e la materia trattata dal testo da tradurre è specifica e tecnica, più le tariffe di traduzione subiscono un incremento. Ad esempio, la traduzione di un manuale di istruzione di un macchinario industriale richiederà l’intervento di un traduttore specializzato nella materia e in grado di padroneggiare il linguaggio specifico. La traduzione di un tale documento, indipendentemente che si utilizzi l’unità di misura a parola o a caratteri, avrà un costo maggiore rispetto a quello previsto per tradurre un menù gastronomico. Il prezzo finale della trdauzione è, ovviamente, anche influenzato dall’eventuale lavoro di formattazione particolare richiesto o dalla tipologia di traduzione specifica (ad esempio la traduzione giurata, la revisione di testi già tradotti, la traduzione certificata, ecc.).

Lavoriamo da anni con agenzie, privati e aziende che si affidano ai nostri servizi di traduzione con una certa frequenza e che , per tale ragione, hanno l’opportunità di avvalersi di tariffe scontate e prezzi vantaggiosi. Per qualsiasi tipo di traduzione rivolgiti alla nostra agenzia: saremo lieti di lavorare per te! Richiedici un preventivo!