Milano città del business internazionale

In Italia ormai si parla di crisi da 10 anni e, tra attività che chiudono e i consumi che cambiano, per il momento i segnali di ripresa sono alquanto deboli.
Si stima che tra il 2008 ed il 2017 bene 63.000 negozi siano stati costretti a chiudere, con un crollo dell’11% per quanto riguarda le attività commerciali: i settori più colpiti sono stati senza dubbio quelli dell’abbigliamento, le cartolerie, le librerie, i centri scommesse e le piccole attività locali.

L’insorgere di questo disagio economico ha però portato anche ad un cambiamento nel panorama commerciale sia nazionale sia mondiale, per cui la nascita di nuove mode e la crescente popolarità di alcuni settori specifici hanno visto il proliferare di attività legate al cibo ed al benessere, portando ad un boom di ristoranti, bar, alimentari, centri estetici e palestre.

Nell’affrontare questo discorso bisogna tenere poi conto delle nuove forme di business nate negli ultimi anni in seguito all’avvento di internet: dai negozi online, ai servizi di consulenza in remoto, si sta assistendo alla nascita di nuove opportunità lavorative che rispondono alla necessità di modernizzazione della realtà attuale.

Milano capitale italiana del turismo e degli affari

Milano è in assoluto una delle città più dinamiche ed affascinanti d’Italia: intrigante ed accogliente nei confronti dei turisti, esuberante e piena di potenzialità per chi la visita per motivi di lavoro.

La crescita della domanda turistica ha fatto di questa metropoli un vero e proprio crocevia internazionale, in cui si vive direttamente lo scambio tra culture proveniente da ogni angolo del globo, in un mix che la rende simbolo di accoglienza, competitività ed inclusione sociale.
Secondo recenti stime, ogni anno Milano, anche grazie agli ottimi collegamenti con l’estero, accoglie milioni di visitatori in cerca di affari.

Si dimostra essere una città estremamente attiva ed innovativa, centro finanziario del paese e sede della Borsa valori italiana: un importante centro economico, della moda e del design dunque, che ogni anno presenta sul mercato internazionale eccellenze di grande valore.

In un clima incerto come quello degli ultimi anni, questa città ha saputo più volte essere di stimolo e di esempio per le attività di tutto il mondo grazie alla sua capacità di promuovere l’evoluzione, cavalcare tempestivamente l’onda delle mode ed aprire le porte a nuove forme di business internazionale.

Seguendo questa filosofia, si è assistito dunque ad una riscoperta dell’arte culinaria e dell’importanza della qualità dei prodotti alimentari, con un conseguente potenziamento della filiera agricola e la nascita di numerose attività legate alla gastronomia, in particolar modo ristoranti sia italiani che etnici, guidati da chef stellati che generalmente ripropongono delle rivisitazioni creative della cucina tradizionale italiana ed internazionale.

Nonostante l’Italia venga spesso additata come un paese non adeguato per svolgere attività imprenditoriale a causa di una pressione fiscale troppo elevata e con un difficile accesso ai finanziamenti, Milano si rivela come l’eccezione che conferma la regola rimanendo simbolo di dinamismo e spinta rivoluzionaria in tutto il mondo.

Le opportunità di formazione e di carriera

In un ambito lavorativo ancora difficile per il nostro paese, in cui si stima che solo il 57,7% dei giovani trova lavoro entro 3 anni dalla laurea a fronte di una percentuale dell’80,7% negli altri paesi dell’Unione Europea, Milano conferma il suo titolo di capitale commerciale italiana con ben 3 atenei presenti nella classifica delle 10 migliori di scuole di business in Italia.

Sul podio salgono la Bocconi, il Politecnico e la Cattolica, i cui titoli di studio si è calcolato offrano maggiori possibilità di assunzione ed un guadagno medio del 16,5% più alto rispetto alla media nazionale.

Si tratta dunque di atenei prestigiosi e molto ambìti che operano in un contesto stimolante ed innovativo, che ricalca la scia del mondo degli affari milanese, spesso offrendo opportunità lavorative o di stage in aziende rinomate e competitive sul mercato, in cui i giovani hanno modo di apprendere e mettere in pratica le più innovative tecniche commerciali e comunicative.

Polo universitario per eccellenza, moderna, cosmopolita ed energica, Milano si rivela quindi una delle scelte favorite dagli studenti in cerca di specializzazione, nonostante i prezzi proibitivi degli affitti, anche per quanto riguarda gli alloggi studenteschi.

L'importanza della comunicazione nel commercio internazionale

Nell’ottica commerciale appena presa in esame è impensabile non prendere in considerazione l’ambito della comunicazione internazionale e d’impresa.

L’informatica permette oggi di espandere agevolmente la propria attività oltre i confini nazionali, portanto a nuove possibilità di crescita e di guadagno.

È però di fondamentale importanza affrontare preparati il divario linguistico e culturale tra i paesi, di modo da poter presentare il proprio prodotto o servizio nel modo più chiaro e persuasivo possibile e aumentare cosí le possibilità di successo del proprio investimento.

L’internazionalizzazione si presenta come un passo molto delicato da affrontare per un’impresa, la quale deve far fronte a tutta una serie di piccoli e grandi problemi in ambito logistico, legale e comunicativo.

Prendendo in esame l’ambito della comunicazione in un contesto lavorativo internazionale, gli aspetti da prendere in esame sono innumerevoli, a partire dalla conoscenza degli usi e costumi base della nazione a cui si è interessati, come per esempio i saluti e le presentazioni, la comunicazione non verbale ed il dress code, fino ad arrivare alla formula di business più efficace in quel determinato paese.

In questo contesto il web ricopre un ruolo di primaria importanza, facilitando lo scambio tra i paesi tramite le mail, le videochiamate e la condivisione rapida dei file.

Anche la traduzione del sito web della propria azienda non è un’operazione da sottovalutare: una trasposizione letterale potrebbe non risultare sufficiente in quanto non tiene conto della struttura linguistica e culturale dell’idioma straniero, risultando a volte incomprensibile o addirittura offensivo.

Per soddisfare questo bisogno molte agenzie si sono specializzate in servizi di traduzione dei siti web multilingua, di modo da aiutare le attività a diffondere il proprio messaggio in maniera chiara ed incisiva e a raggiungere nel modo più adeguato un numero più elevato di potenziali clienti.

Quella a cui si è assistita in questi anni è dunque una vera e propria rivoluzione commerciale e divulgativa nata dallo sviluppo di internet, che ha portato alla nascita di nuove forme di commercio ed espansione affaristica, privilegiando coloro che hanno saputo riconoscerne le potenzialità e cavalcare l’onda della globalizzazione con coraggio ed ambizione, e portando alla creazione di nuove figure professionali sempre più competenti in ambito internazionale.

Lascia un commento