Traduzione italiano-inglese perfetta: la verità di cui le software house non parlano

Ecco la verità dei fatti per quanto riguarda le traduzioni automatiche online inglese-italiano.


Su internet si possono trovare innumerevoli servizi di traduzioni on line automatiche, software house che promettono traduzione italiano-inglese perfetta o in qualunque altra lingua parlata su questa Terra. Tuttavia un’agenzia di traduzione che si rispetti, non arriva a promettere mari e monti senza poi offrire un servizio traduzioni impeccabile.

Ma è realmente così? Per farla breve, no. Non è così.

Nonostante gli enormi passi avanti fatti dalla linguistica computazionale e dalla scienza della traduzione, la cosiddetta Machine Translation (MT) è ancora lontana dal raggiungere risultati ottimali non solo nella traduzione “perfetta” italiano-inglese, ma in qualunque altra lingua.

Il problema si annida nella natura di queste macchine traduttive e di come queste non possano replicare quello che fondamentalmente è alla base del linguaggio umano naturale: il cervello umano e il suo complesso sistema neurale.

Immaginazione, contesto, modi di dire, metafore, ironia: queste sono solo alcune delle cose che una macchina non può cogliere. Per questo, un traduttore-macchina non può (per fortuna) ancora prendere il posto di un traduttore umano.

traduzioni on line automatiche funzionano o no

Espresso Translations non a caso si avvale esclusivamente di traduttori professionisti del settore con una comprovata esperienza e che traducono esclusivamente nella loro lingua madre; provvedendo a fornire servizi di traduzione di altissima qualità in ben 150 lingue.

Fatta questa premessa, andiamo a fondo nella questione e del perché le traduzioni on line automatiche non possono effettuare una traduzione italiano-inglese perfetta o qualsivoglia traduzione ottimale partendo proprio dalle origini delle cosiddette MT.

Storia della traduzione automatica

Nonostante i primi esperimenti di traduzione automatica possono essere fatti risalire agli anni ’30 del ‘900, l’inizio “ufficiale” della storia di questo tipo di traduzione risale al 1949 grazie all’ingegnere Warren Weaver, il quale propose di creare un programma di tipo informatico capace di tradurre da una lingua sorgente A a una lingua di destinazione B senza alcun tipo di intervento umano.

Ciò attirò immediatamente ingenti somme da parte del pubblico e del privato negli Stati Uniti. Ma già in pieni anni ’50 cominciarono a sorgere tutti i limiti della Machine Translation.

Nel 1952 Yehoshua Bar-Hillel, supervisore presso il MIT riconobbe pubblicamente che una traduzione automatizzata perfetta senza l’ausilio di un essere umano era irraggiungibile a causa della complessità sintattica e dell’ambiguità semantica che caratterizzano le lingue cosiddette “naturali”.

La cosiddetta “Fully Automatic High Quality Translation” (FAHQT) venne così smontata sul nascere.

Infatti nel 1966 l’ALPAC (Automatic Language Processing Advisory Committee) pubblicò un rapporto in cui sottolineava la totale mancanza di progressi compiuti nel campo della traduzione automatica che bloccò di fatto ogni forma di finanziamento statale.

Ci vollero decenni prima che le aziende di traduzioni professionali ricominciassero a interessarsi a questo sistema di traduzione istantanea, prima su tutte la IBM, e a investire in essa.

Ad oggi, nel nuovo secolo, abbiamo rivisto una recrudescenza di questo fenomeno traduttivo grazie all’avvento di internet e l’uso di questi traduttori automatici si è diffuso enormemente.

Se prima infatti l’utilizzo di queste macchine era relegato per lo più ad ambienti accademici o lavorativi, oggigiorno hanno tutti un accesso rapido a diversi tipi di traduzione istantanea, partendo da quelli legati ai più famosi motori di ricerca fino alla traduzione istantanea presenti sui social network.

Questi vengono utilizzati da moltissimi italiani oggi soprattutto per siti e post in inglese con la speranza di poter comprendere al meglio i messaggi in esso contenuti. Altri invece, utilizzano il servizio traduzioni all’inverso cercando di creare traduzioni italiano-inglese perfette.

Ma queste traduzioni automatiche possono ritenersi sinonimo di qualità e precisione? Sono in grado di comunicare efficacemente il nostro messaggio?

Per scoprirlo continuiamo il nostro articolo andando a vedere i due sistemi principali su cui si basano i sistemi di traduzione automatica più famosi.

Leggi anche: Traduzioni tecniche professionali: quali differenze rispetto a quelle via software?

Traduzione automatica basata su regole

punti deboli delle traduzioni on line automatiche

I sistemi di traduzione automatica basati su regole utilizzano una serie di combinazioni di regole linguistiche, grammaticali e dizionari integrati.

I dizionari integrati sono basati sulle parole di uso comune. I dizionari specialistici invece vengono generati e inseriti di volta in volta a seconda del settore specifico o della disciplina che interessa la traduzione.

I sistemi basati su regole usano una combinazione di regole linguistiche e grammaticali oltre a dizionari di parole comuni. I dizionari specialistici vengono creati per discipline o settori specifici. I sistemi basati su regole forniscono in genere traduzioni coerenti con una terminologia precisa quando vengono addestrati con dizionari specialistici.

Questi tipi di sistemi basati su regole quindi hanno bisogno di un “addestramento” specifico per ottenere traduzioni coerenti al contesto scelto.

Questo tipo di sistema basato su regole è il sistema su cui si basano i programmi automatici di traduzioni on line più famosi, come ad esempio Google Translate o Babel Fish.

I suoi punti deboli tuttavia sono principalmente due:

  • La quantità di regole su cui si può basare un dato sistema è per ovvie ragioni limitato. Per una traduzione migliore, come una traduzione italiano-inglese perfetta, chi scrive dovrebbe scrivere adeguando il suo stile di scrittura alla macchina per provare ad ottenere un risultato superiore.
  • Nonostante si possano trovare su internet e nel mercato dei software traduttivi diversi pacchetti di traduzione automatica con decine e decine di combinazioni e regole linguistiche, mancano ancora tantissime lingue all’appello; e certe lingue vengono tradotte con risultati decisamente migliori che altre.

Ecco, proprio per prevenire e risolvere tutte queste questioni e insolubili problemi, il pubblico preferisce per la gran parte affidarsi ad agenzie di traduzione come la nostra “Espresso Translations”, allo scopo di ottenere un risultato di traduzione eccellente, in tempi brevi e a prezzi assolutamente accessibili.

Traduzione automatica basata sulla statistica (corpora)

I sistemi di traduzione automatica basata sulla statistica sono quella tipologia di macchine traduttive che si basano sull’analisi di enormi quantità di dati per ciascuna combinazione linguistica, senza avvalersi di regole linguistiche.

Questo tipo di traduzione viene chiamata Statistical Machine Translation (SMT) e si basa principalmente su metodi statistici basati su due corpora linguistici paralleli di testi sia bilingue che monolingue.

Sulle SMT sono basati alcuni famosi siti di traduzione istantanea come Reverso o Linguee.

Nonostante anch’essa possa essere “addestrato” a seconda delle banche dati e dei corpora che si decide di caricare nel sistema e imparare da queste, la SMT presenta generalmente delle traduzioni più fluenti, ma allo stesso tempo decisamente meno coerenti se confrontate a quelle MT basate sulle regole.

Leggi anche: 7 ragioni per smettere di pensare a Google Traduttore come ad uno strumento professionale

In conclusione

Da tutto ciò si evince che le macchine traduttive sono ben lontane dal poter sostituire l’operato umano, nonostante esse possano sicuramente facilitare la comunicazione tra persone distantissime per cultura e lingua.

Se tuttavia si è alla ricerca di una traduzione italiano-inglese perfetta, non resta altro che affidarsi a dei traduttori esperti, come quelli presenti nel nostro team qui in Espresso Translations.

I nostri traduttori professionali potranno non solo eseguire in maniera celere il lavoro commissionato e consegnare in tempi brevissimi una traduzione italiano-inglese perfetta, ma tradurranno esclusivamente nella loro lingua madre.

Sei Pronto Per Cominciare?

Inviaci la tua richiesta ed i dettagli del progetto, e ti risponderemo entro un’ora con un preventivo competitivo.