Traduzione ufficiale di Laurea: così puoi verificare la corretta omologazione del documento

Tutto quello che devi conoscere sula traduzione ufficiale della tua laurea.


Quando si necessita di una traduzione ufficiale del diploma di laurea è bene conoscere le principali caratteristiche che rendono un documento valido a tutti gli effetti. In realtà, i procedimenti dell’agenzia di traduzione sono differenti in base allo Stato d’arrivo: ogni Paese ha una legislazione a sé.

Inoltre, si tratta di un lavoro da dover necessariamente affidare a degli esperti, non solo in ambito linguistico, ma che abbiano le competenze sufficienti per quanto previsto dalla legge.

Traduzione ufficiale di laurea: come verificare la corretta omologazione del documento

miglior lavoro agenzia di traduzione

La traduzione ufficiale di un certificato di laurea per un Paese straniero risulta essenziale per proseguire il percorso di studi, ma anche per motivi di lavoro, o semplicemente per iscriversi presso un albo professionali.

Nel caso in cui si richieda una traduzione legale, definibile anche traduzione asseverata, i processi sono leggermente più complessi da un punto di vista burocratico.

In primis, il traduttore dovrà lavorare su una copia del certificato originale. Si consiglia, soprattutto nel caso in cui si possegga solo la pergamena, di ottenere una copia poiché dovrà esser consegnata insieme al documento tradotto.

Una volta fornita la documentazione necessaria, il documento tradotto dovrà essere conforme a quello di partenza. Ciò significa che il traduttore dovrà utilizzare un linguaggio specifico, mantenendo il tono impersonale tipico dei documenti ufficiali.

Allo stesso tempo, dovrà curare la forma, cioè ricreare perfettamente il certificato di laurea originale, con timbri e firme se presenti.

Dunque, per la verifica consigliamo di tenersi il certificato originale e confrontare il lavoro svolto. Nel caso in cui apparisse pertinente e conforme, il traduttore potrà recarsi in Tribunale e procedere con l’asseverazione traduzione, cioè la legalizzazione a tutti gli effetti.

I documenti saranno presentati insieme ad un verbale mediante il quale il traduttore si assume la piena responsabilità della traduzione ufficiale del certificato di laurea svolta, timbrando e firmando il tutto.

Naturalmente, tale verifica è necessaria esclusivamente per i Paesi che richiedono questo iter burocratico per validare ufficialmente un certificato di laurea. Di norma, è previsto per Paesi al di fuori dell’Unione Europea, o per quelli che non hanno partecipato alla Convenzione dell’Aia.

Leggi anche: Traduzione certificato di laurea: i 3 errori più comuni che bloccano le pratiche nelle università di destinazione

Traduzione ufficiale di laurea: cos’è una certified translation?

Ci sono anche casi in cui per verificare la corretta omologazione di un certificato di laurea, sarà sufficiente confrontare le due documentazioni, senza controllare che i procedimenti di asseverazione traduzione siano stati svolti presso il Tribunale.

Più specificamente, nel caso in cui si volesse intraprendere un percorso di studio presso un Paese anglofono, o in alcuni Stati degli USA, sarà sufficiente una traduzione certificata.

Ciò significa che il traduttore dovrà semplicemente elaborare una corretta traduzione, a cui allegare una certificazione in carta intestata con cui attesta la validità del lavoro svolto in base al documento originale.

Per quanto il procedimento sia sicuramente più rapido, vogliamo chiarire che non è meno difficoltoso: ci sarà ugualmente bisogno di un professionista esperto che sappia come tradurre il tutto senza stravolgere la terminologia e la forma di partenza del certificato.

Noi di Espresso Translations siamo un’agenzia traduzioni di Milano che si occupa anche di tradurre certificati di laurea, con l’aiuto di professionisti esperti e in più di 150 lingue. Per maggiori informazioni, basterà chiedere un preventivo online.

Traduzione certificato di laurea: quando richiede l’apostille

traduzioni on line del certificato di laurea

Ci saranno anche casi in cui, per ottenere un certificato di laurea che sia valido per l’estero, bisognerà semplicemente apporre un’apostille.

Si tratta di una legalizzazione a tutti gli effetti, ma con l’applicazione di questo specifico timbro, si potrà evitare di recarsi in Tribunale per validare il certificato.

Vogliamo specificare che ciò è possibile solo se il Paese di destinazione rientra nella Convenzione dell’Aia del 1961, la quale ha sancito l’abolizione della legalizzazione dei documenti ufficiali.

In questo caso, il cliente dovrà assicurarsi che l’apostille applicata alla documentazione rispetti i canoni standard: sarà di forma rettangolare e dovrà constare di 10 punti, rispettando l’ordine previsto dalla legge.

Trattandosi di una documentazione rilasciata da un istituto universitario, per richiedere l’apostille, bisognerà recarsi in Prefettura.

Naturalmente, bisogna ribadire che il compito svolto dal traduttore dovrà ugualmente risultare impeccabile, affinché non si riscontrino problematiche una volta consegnati i propri documenti.

Leggi anche: Agenzie di sottotitolaggio: le 5 regole fondamentali per un lavoro realizzato a regola d’arte

Traduzione certificato di laurea: cos’è il Supplemento al diploma?

Molte agenzie di traduzione, spesso, non informano la propria clientela di come procedere al meglio per attestare i propri studi in un altro Paese.

Difatti, in ambito europeo, è molto richiesto il Diploma Supplement, una documentazione integrativa utile a fornire maggiori dettagli riguardo le competenze e le conoscenze acquisite alla fine del percorso di studi svolto.

Con tale documento, gli studenti potranno ottenere i crediti ETCS, cioè i propri crediti formativi saranno accumulati e riconosciuti in ambito Europeo. Difatti, tale documentazione riporterà gli esami svolti, la durata del corso di laurea e i voti conseguiti.

Il Diploma Supplement, che sarà unito al certificato di laurea da tradurre, dovrà avere la firma della propria Università. Successivamente, si potrà procedere con la richiesta di traduzione on line (e non).

Consigliamo, se ci si dovesse spostare entro i confini europei, di allegare anche questo documento: è un’ulteriore dimostrazione del livello raggiunto col conseguimento della Laurea.

Naturalmente, in base alla legislazione dello Stato di partenza, si procederà con una traduzione pertinente a quanto richiesto.

Noi di Espresso Translations curiamo ogni aspetto dei servizi di traduzione: dal linguaggio, alla forma, ad eventuali iter burocratici. Offriamo anche preventivi gratuiti per consentire ai nostri clienti di farsi un’idea del costo di una traduzione del certificato di laurea, cercando di soddisfarne ogni esigenza.

Sei Pronto Per Cominciare?

Inviaci la tua richiesta ed i dettagli del progetto, e ti risponderemo entro un’ora con un preventivo competitivo.