Tariffe Traduzioni: Tempistiche, Tipologie e Costo Traduzione

Tariffe Traduzioni: Guida tempistiche, tipologie, e costo traduzione

Tariffe traduzioni: Riuscire ad individuare il giusto servizio nel momento in cui si ha bisogno di una traduzione non è per niente facile, soprattutto se non si conosce bene l’ambito.

Una delle domande più frequenti che viene posta riguarda difatti proprio il come scegliere e valutare un servizio di traduzione.

Non tutti i tipi di traduzione sono uguali, per cui non esiste una soluzione valida in tutti i casi.

L’obiettivo di questo articolo è dunque di fare chiarezza sui diversi tipi di traduzione, su come calcolare le tariffe di traduzione e su quali siano le tempistiche di lavorazione delle agenzie di traduzione.

Solitamente il costo di una traduzione viene calcolata a cartella da 1500 caratteri e può variare a seconda della lingua, della lunghezza del testo e della difficoltà.

Ma vediamo nel dettaglio come valutare un servizio di traduzione ed i relativi prezzi.

Listino prezzi traduzioni: Come si calcola il prezzo di una traduzione

Il prezzo di una traduzione dipende da diversi fattori, tra i quali la lunghezza del testo, l’argomento, la difficoltà, la combinazione linguistica ed il tempo necessario per completare il lavoro.

Difficile individuare un listino prezzi unico per le traduzioni.

Le tariffe possono venire espresse in vari modi: solitamente vengono comunicate le tariffe a cartella, ma è possibile trovare anche il costo di una traduzione a parola oppure il costo di una traduzione a pagina.

La tariffa di una traduzione basata sulla lunghezza del testo

Per convenzione la tariffa delle traduzioni si misura in cartelle di 1500 caratteri spazi inclusi, che equivalgono a circa 218 parole in lingua italiana, anche se alle volte la misura di una cartella può variare per cui conviene sempre accertarsi dell’esatta lunghezza del testo in questione.

Se la tariffa a cartella viene solitamente utilizzata per valutare il costo di una traduzione in lingua europea, per lingue che invece utilizzano sistemi di scrittura differenti, come per esempio il cinese ed il giapponese, si utilizza una tariffa di traduzione a parola.

Nello specifico quindi il costo di una traduzione viene calcolato in base al numero di singole parole presenti nel testo, che si possono calcolare facilmente grazie a molti strumenti online di conteggio dei caratteri.

Ovviamente la lunghezza del testo può essere solo un punto di partenza per valutare il costo di una traduzione, il quale verrà influenzato anche dai fattori che prendiamo in esame qui di seguito.

Il tempo necessario per effettuare una traduzione

Le tempistiche di traduzione sono forse uno dei fattori più difficili da calcolare.

In generale però se si desidera una traduzione di qualità è sempre meglio calcolare tempo a sufficienza affinché il traduttore professionista abbia la possibilità di produrre un lavoro ben fatto.

Soprattutto nel caso di traduzioni asseverate, i tempi burocratici influiscono notevolmente sui tempi di consegna del lavoro ultimato.

In alcuni casi si può richiedere una traduzione con urgenza, ossia con consegna in meno di 24 ore, calcolando quindi 7-8 ore lavorative, oppure a cavallo del weekend.

In questi casi il prezzo per cartella potrebbe comprensibilmente raddoppiare se non triplicare, a seconda delle richieste.

Se invece si richiede la traduzione di un testo altamente tecnico sarà probabilmente necessario richiedere la revisione da parte di un esperto in materia, per cui bisognerà tenere conto di un ulteriore passaggio nel calcolare i tempi di consegna e una tariffa che comprenda la revisione della traduzione.

Un discorso simile si applica anche ad una traduzione asseverata che necessiti di essere legalizzata, per cui i tempi tecnici di lavorazione prevedono dai 3 ai 5 giorni per l’asseverazione e successivamente altri 2 o 3 giorni lavorativi per la legalizzazione.

La combinazione linguistica

La combinazione linguistica è un’altro importante fattore in grado di influenzare il costo di una traduzione.

Solitamente le traduzione dalle lingue europee più comuni, come inglese, francese, spagnolo e tedesco, verso l’italiano sono quelle con le tariffe più basse.

Mentre i prezzi si alzano per traduzioni da lingue meno diffuse.

Al contrario, la traduzione dall’italiano verso una lingua straniera, oppure da una lingua straniera verso una seconda lingua straniera, ha costi tendenzialmente più elevati.

Le traduzioni da e verso lingue più rare o che utilizzano alfabeti o sistemi di scrittura differenti, come l’arabo, il cinese ed il giapponese, tendono ad avere mediamente i prezzi più alti in assoluto.

L'influenza della tipologia e della difficoltà del testo sul costo della traduzione

La tipologia di un testo e la sua difficoltà tecnica sono fattori fondamentali da tenere in considerazione quando si valuta la tariffa di una traduzione.

Innanzitutto è necessario tenere conto del fatto che un traduttore professionista non può essere esperto in tutti i settori, per cui, a meno che non si tratti di una traduzione molto semplice e generica, bisogna anche ricercare la figura professionale più adatta alle nostre esigenze.

Solitamente i traduttori si specializzano in una specifica area o settore, di modo da poter tradurre al meglio i testi tecnici.

Anche in questo caso è difficile determinare il costo di una traduzione giurata piuttosto che di una traduzione scientifica, anche se esistono dei tariffari per le traduzioni a cui si può fare riferimento.

Tra i principali tipi di traduzioni che richiedono conoscenze specifiche troviamo: la traduzione letteraria, la traduzione commerciale, la traduzione scientifica, la traduzioni giuridica, la traduzione economico/finanziaria e la traduzione tecnica.

Come capire se una traduzione ha valore legale

Oltre alle domande riguardanti il calcolo delle tariffe delle traduzioni, viene spesso chiesto come fare a capire se una traduzione ha valore legale.

Molto semplicemente una traduzione di per sè non ha valore legale, a meno che non venga sottoposta ad un processo di legalizzazione e sia quindi chiaramente specificato sul documento.

Detto questo, bisogna però tenere conto del fatto che, a seconda delle esigenze, esistono diversi gradi di valore legale che può assumere un documento.

Il consiglio è quindi quello di esporre al traduttore o all’agenzia di traduzione a cui ci si rivolge le proprie necessità e farsi consigliare circa l’iter migliore da seguire.

Ovviamente in questi casi la traduzione giurata ha un costo che, in caso di legalizzazione del documento, deve tenere conto anche del costo del timbro apostille.

Come capire quando è necessario asseverare una traduzione?

In generale si può dire che la traduzione di un documento necessita di asseverazione nel caso in cui questo debba mantenere valore legale anche all’estero.

In questi casi il traduttore, dopo aver effettuato il traduzione, dovrà completare un iter al tribunale affinché essa assuma un valore legale.

Il costo di questo processo influisce sul prezzo della traduzione.

Le traduzioni senza valore legale

Nel caso in cui invece non si necessiti di una vera e propria legalizzazione, è possibile richiedere una traduzione certificata, ossia una traduzione in cui il traduttore certifica personalmente la conformità del contenuto rispetto all’originale.

Nello specifico quindi il traduttore si prende la responsabilità di dichiarare la fedeltà della traduzione al testo originale, apponendo la propria firma, la data della traduzione ed i suoi dati anagrafici di modo da essere riconosciuto come traduttore ufficiale.

Questo procedimento viene solitamente richiesto quando si necessita di una garanzia in più sulla qualità della traduzione e può essere effettuato solamente da un traduttore professionista.

Non dovendo passare attraverso l’iter di asseverazione presso il tribunale, ha quindi un costo inferiore rispetto ad una traduzione giurata, ma non ha alcun valore legale.

Questo tipo di traduzioni si richiedono solitamente in caso di documenti non ufficiali da presentare in sede straniera.

Anche in questo caso, il consiglio è quello di esporre le proprie esigenze al traduttore o all’agenzia di traduzione incaricata e farsi consigliare circa la migliore procedure da seguire.

Quale servizio di traduzione scegliere

Ora che abbiamo fatto chiarezza riguardo alle tariffe delle traduzioni e alle diverse tipologie, vediamo di capire come scegliere il servizio più adatto ad ogni esigenza.

Che sia un’agenzia di traduzioni o un traduttore freelance, anche in questo caso non esiste una vera e propria soluzione valida sempre, ma bisogna piuttosto valutare i singoli casi e le singole esigenze.

Anche se molte volte la tentazione di risparmiare e utilizzare un traduttore automatico può essere forte, non bisogna mai sottovalutare le insidie della traduzione.

Il traduttore automatico difatti restituisce una traduzione meccanica parola per parola, senza tenere conto dei modi di dire, delle sfumature linguistiche e dei necessari adattamenti linguistico-culturali di cui può necessitare un testo, restituendo un risultato che molte volte risulta poco comprensibile.

Sempre meglio quindi investire sulla qualità e rivolgersi a dei professionisti del settore. Clicca qui per scoprirne di più.

Rivolgersi ad un madrelingua

Molte volte si dà per scontato che un madrelingua possa essere in grado di tradurre un testo tanto quanto un traduttore professionista.

Questo concetto non potrebbe essere più sbagliato.

Il madrelingua ha innegabilmente il vantaggio di conoscere a fondo le espressioni idiomatiche e le sfumature linguistiche e culturali, e probabilmente è anche in grado di tradurre abbastanza bene un testo, ma questo non fa di lui un traduttore professionista.

Un traduttore, che può anche essere madrelingua, è colui che ha studiato e padroneggia le tecniche di traduzione necessarie per trattare un testo e ha passato anni ad esercitarsi per ampliare le proprie competenze.

Per quanto riguarda i prezzi, non esiste un vero e proprio tariffario dei traduttori univoco, ma si può richiedere un preventivo, che potrà contenere o il costo della traduzione a pagina oppure il prezzo della traduzione a cartella.

Va fatta un’ultima precisazione: un traduttore professionista traduce sempre e solo verso la propria lingua madre e mai il contrario.

Meglio un'agenzia di traduzione o un traduttore freelance?

In entrambi i casi ci sono dei pro e dei contro.

Alla fine dei conti però quello che non bisogna mai dimenticare è che la cosa più importante è la qualità del risultato finito.

Una buona regola da seguire quando si valuta un servizio di traduzione è di valutare innanzitutto la professionalità del servizio e la qualità della traduzione, la quale deve poi essere svolta in tempi ragionevoli e ad un prezzo proporzionato al lavoro.

Il grosso vantaggio di un traduttore freelance è che solitamente è in grado di offrire tariffe più basse, non dovendo sostenere le spese di un team.

Per contro però il traduttore indipendente è specializzato solamente in una o due lingue straniere e in un numero limitato di ambiti di traduzione.

L’agenzia di traduzione ha invece il grosso vantaggio di avere a propria disposizione un ampio di team di professionisti specializzati in diversi ambiti, di modo da poter coprire il maggior numero di lingue straniere e ambiti tecnici.

Generalmente quando si presenta un testo da tradurre ad un’agenzia, magari richiedendo un preventivo per sapere quanto costa una traduzione a pagina o a cartella, questo verrà visionato da un responsabile, il quale poi affiderà il lavoro al professionista più adatto.

L’agenzia poi generalmente garantisce una doppia verifica sulle traduzioni, in quanto il testo tradotto viene revisionato da un altro traduttore interno, limitando cosí al massimo possibili errori.

Di contro un’agenzia potrebbe avere tempi di lavorazione talvolta leggermente più lunghi e tariffe di traduzione leggermente più elevate, ma in caso si cerchi un lavoro di qualità, il costo delle traduzioni deve andare di pari passo con la qualità del servizio.

Come scegliere il servizio più adeguato

Come abbiamo visto, a conti fatti non esiste una soluzione migliore di un’altra, ma bisogna ragionare sui singoli casi ed esigenze.

Sicuramente sono da evitare i traduttori automatici, tanto convenienti quanto assolutamente inaffidabili e poco professionali.

Conviene innanzitutto individuare il tipo di traduzione di cui si ha bisogno e quali necessità, richieste ed esigenze esporre al professionista, di modo da poter ottenere fin da subito un preventivo completo e verosimile.

Vuoi sapere il costo di una traduzione asseverata? Oppure il costo di una traduzione dall’inglese?

Una volta individuate le necessità, un buon modo per scegliere il servizio di traduzione più adeguato è quello di prendere in esame le credenziali dei candidati.

In generale è più facile reperire informazioni circa l’affidabilità di un’agenzia, piuttosto che del singolo traduttore, in quanto questa collabora su ampio raggio e ottiene più facilmente recensioni da parte dei propri clienti.

Qualsiasi sia la tua esigenza, nel momento in cui individui il servizio più adatto alle tue esigenze, puoi esporre tutto il materiale e richiedere un preventivo, oltre che informazioni specifiche circa le tariffe dei traduttori e la tariffa della traduzione a cartella per poter effettuare una scelta definitiva.